Come Recuperare i file – Utilizzare le Copie Shadow di Windows

Introduzione

Può succedere che, a seguito di una modifica al contenuto di un documento di Word oppure un foglio di Excel, si possa avere un ripensamento  per le modifiche apportate, però il file è stato salvato e, quindi, il documento è stato sovrascritto. Come fare per recuperare il documento allo stato in cui era prima? E’ possibile farlo utilizzando le Copie Shadow di Windows.

L’utilizzo delle Copie Shadow, procedura poco utilizzata ma anche poco conosciuta, non è affatto una novità degli ultimi giorni e neanche una novità dell’ultimissima versione di Windows, anzi, diciamo che qualche annetto sulle spalle  ce le ha, e parecchi pure, considerando che è stata introdotta con Windows NT e utilizzata come tecnologia server per copie di Backup (Volume Shadow).

Le Copie Shadow su Windows vengono utilizzate, addirittura dalla versione di Windows XP Sp2, come componente aggiuntivo, per poi cominciare e risiedere, in pianta stabile, dalla versione di Windows Vista i poi e, da allora, vengono chiamate anche Versioni Precedenti. Il funzionamento è parte integrante del Backup e Punti di Ripristino di Windows ed è contestualizzata nella Protezione del Sistema. La procedura non richiede grande impegno, da parte dell’utente, se non una discreta conoscenza sull’utilizzo del computer.

L’utilizzo è fortemente consigliato, soprattutto per l’ufficio, le aziende e anche l’utilizzo domestico. I vantaggi che si possono ottenere sono enormi, considerando che, a volte, si impiega molto tempo per ricostruire un documento o ricrearlo dall’inizio.
E’ possibile recuperare anche i documenti cancellati dal cestino e, all’occorrenza, recuperare una intera cartella di documenti.

Allettante no? Vediamo come realizzare le Copie Shadow con le giuste procedure, sia di configurazione, che di utilizzo.

Procedura di Configurazione

Per configurare le Copie Shadow è necessario essere utenti amministratori.
Le Copie Shadow sono attivate automaticamente sull’unità in cui è installato Windows. È possibile attivarla per altre unità eseguendo la procedura seguente:

1)Aprire il Pannello di Controllo di windows

2)Cliccare su Sistema e sicurezza

3)Cliccare su Sistema

4)Cliccare su Protezione Sistema. Lo scudo indica che è necessario essere utenti abilitati o amministratori per eseguire la procedura.

Da come si può notare, il sistema presenta 2 dischi: il Disco Locale C  su cui è installato il sistema  e  un Disco DATI su cui ancora non sono state attivate le Copie Shadow ovvero le Versioni Precedenti. Se il vostro sistema presenta solo il Disco C è sufficiente chiudere la configurazione in quanto, da impostazione di Base, Windows attiva automaticamente, sul disco di sistema, la funzionalità delle Copie Shadow.

Se invece, come in questo caso, avete ulteriori dischi su cui la protezione non è attivata è necessario seguire i passaggi di configurazione.

5) Selezioniamo il Disco D e clicchiamo su Configura per attivare le funzionalità di protezione

Come si può notare , al fine di non caricare il sistema inutilmente, le impostazioni di ripristino si possono configurare distintamente. Non essendo un disco di sistema selezioniamo la voce Ripristina solo versioni precedenti dei file.

Al fine di non consumare spazio disco inutilmente si consiglia di indicare un utilizzo massimo del 5%. Il sistema farà si, in caso di esaurimento di questa quota, di avere sempre le copie più recenti eliminando le meno recenti.

6) A questo punto è sufficiente cliccare su OK

La protezione sul Disco D è stata attivata. Ma ancora non è sufficiente ad avere disponibili le Copie Shadow o versioni precedenti dei file. Infatti è necessario creare subito un punto di Ripristino su Disco D per poter usufruire delle Copie Shadow.

Creazione di un Punto di Ripristino

7) Selezioniamo il Disco D e clicchiamo su Crea

8) Digitare una descrizione per questo punto di ripristino. Data e Ora vengono aggiunte automaticamente. Quindi cliccare sul pulsante Crea ed attendere qualche istante.

Ecco fatto! Adesso l’unità è pronta per le Copie shadow o Versioni Precedenti.

Si fa presente che il funzionamento delle Copie Shadow è legato alla creazione dei punti di ripristino che generalmente il sistema crea in automatico. Se nel sistema non ci sono presenti punti di ripristino o sono stati disattivati, le Copie Shadow non funzioneranno. Le versioni precedenti dei file sono disponibili solo per i file presenti sul disco al momento della creazione del punto di ripristino. Se un file  non ha ancora versioni precedenti significa che tale file non è ancora stato inserito in un punto di ripristino.

Procedura per l’utilizzo

Recuperare un file modificato

Il miglior modo per comprendere l’utilizzo delle Copie Shadow o Versioni Precedenti è seguirne un esempio pratico. Sarà sufficiente seguire i passaggi seguenti:

1) Apriamo la cartella documenti

2) Poniamo il caso di voler modificare il mio documento , apro il file da modificare

3) Ne apporto modifiche magari cancellando il vecchio contenuto

4 ) A questo punto salvo e chiudo il file tornando alla cartella documenti

5)Il mio documento è stato modificato ma voglio recuperare il documento a prima della modifica. Per fare questo seleziono con il tasto destro il mio documento e clicco su Proprietà e seleziono la scheda versioni precedenti

6) Possiamo vedere che il file ha una copia in un punto di ripristino. Selezionando il file lo si può aprire per verificarne il contenuto, lo si può copiare, salvando anche le modifiche apportate, o lo si può ripristinare, annullando completamente le modifiche apportate. Clicchiamo sul pulsante ripristina e il file sarà nuovamente a vostra disposizione esattamente com’era.

Recuperare un file cancellato

1) Supponiamo di essere sempre nella nostra cartella Documenti

2) Apro la cartella delle foto di compleanno

2) Decido di cancellare la foto

3) La foto è stata cancellata e adesso la recuperiamo, certo c’è sempre il Cestino ma, qualche volta il cestino non c’è !
torniamo indietro sulla cartella documenti

4)Recuperiamo la foto cancellata. Per fare questo seleziono con il tasto destro la cartella Foto Compleanno e clicco su Proprietà e seleziono la scheda versioni precedenti

5)  Vediamo che la cartella ha una copia in un punto di ripristino.Da qui è posibile Aprire, copiare o ripristinare l’intera cartella esattamente com’era. Per recuperare il singolo file selezioniamo ed apriamo la cartella.

700

6)All’interno della cartella troviamo una copia del file cancellato. Da qui è possibile salvare o copiare il file per recuperarlo.

Utile no?

Antonio Parisi

FacebookTwitterLinkedIn