Microsoft Safety Family - credit by Micrsoft

Come utilizzare il Controllo Genitori di Windows e tutelare i minori

Introduzione

Portare a termine questo tutorial vuole essere una sfida per tutti i genitori e per aiutarli a tutelare i propri figli.

Il Web, come ampiamente sappiamo, nasconde una serie di pericoli specialmente per i bambini, ragazzi e adolescenti.
Tuttavia gli strumenti di controllo esistono, ma alcuni sono poco conosciuti e, ancora meno utilizzati dagli utenti.
Uno strumento che è possibile utilizzare è il Controllo Genitori di Microsoft Windows attivabile e configurabile dal pannello di controllo o Family Safety su Windows 8.

Va sottolineato che, in termini di violazione della Privacy, fino a che i genitori hanno in carico i propri figli, e specialmente in tenerà età, hanno tutto il diritto di monitorare e controllare ciò che fanno al PC, giochi online e social network compresi. L’importante è che i genitori non rendano pubbliche , ad esempio ad estranei o, a loro volta, online eventuali informazioni riguardanti i propri figli e soprattutto non pubblicare o rendere note le informazioni riguardanti i nomi, cognomi o argomenti riconducibili all’identificazione.

Il Controllo Genitori di Windows, in questo tutorial parleremo di windows 7, NON va assolutamente utilizzato in ambito aziendale, e sarebbe una pura violazione della Privacy, come ad esempio un titolare di un azienda per monitorare o controllare i propri dipendenti. A tal proposito esistono procedure legate all’infrastruttura della rete informatica dotata di strumenti  il cui compito è applicare e monitorare le Policy aziendali ed operative adottando tutte le misure necessarie e dettate dalla normativa sulla privacy D.Lgs 196/2003 e redatte all’interno del DPS Documento Programmatico sulla Sicurezza. Di questo ne parlerò, quasi certamente in un prossimo tutorial.

Elencare le forme di pericolo alle quali sono esposti i minori non è cosa semplice e tali pericoli si possono manifestare in forma mediatica, come ad esempio sottrarre ( copiare ed incollare) immagini di adolescenti per poi posizionarli in siti poco leciti fino ad arrivare ad approcci fisici con gente che spacciandosi online per coetanei in realtà non lo sono anzi di solito risultano essere abbastanza attempati. E gli esempi potrebbero continuare.

Prima di procedere con dettagli, per l’utilizzo del controllo dei genitori di Windows , è necessario comprendere i criteri minimi per la sicurezza delle informazioni, come ad esempio, l’obbligo di configurare una password per il proprio profilo di windows e i profili di tutti i componenti familiari.

Generalmente l’utilizzo del PC in ambiente domestico, ma devo riconoscere anche in ambienti aziendali,  è spesso ad uso promiscuo ovvero tutti utilizzano il computer con un unico profilo e , a volte senza che questo profilo abbia una password di protezione. Tale modalità di utilizzo non è certo il massimo, sia in termini di sicurezza che in termini di privacy e fino a che sia un papà o una mamma a ritrovarsi a visualizzare ciò che fanno i loro figli può anche starci, ma non è cosi se un marito visualizza le informazioni della moglie, o viceversa,  perchè in quest’ultimo caso potrebbe risultare una violazione della privacy.

Immaginiamo, per esempio, che tutta la famiglia utilizzi una borsa unica. In quella borsa troveremmo tutto quanto appartiene alla famiglia. Potremmo trovare le caramelle del bambino, gli elastici per i capelli della bambina, ma potremmo trovare qualcosa che comprometterebbe i genitori…lascio a voi la piena immaginazione.

Ecco! Utilizzare tutti lo stesso profilo di Windows è la stessa cosa e ogni utente e componente della famiglia potrebbe rischiare una vera e propria violazione della propria privacy.

Procedure

Impostazione Password

Generalmente all’accensione del PC gli utenti aspettano che si avvii, a volte un pò troppo lento, e che si visualizzi il desktop di windows.

Desktop di Windows 7

Consiglio a colori i quali , accendendo il PC , se si dovessero ritrovare subito questa schermata senza che Windows abbia richiesto una password, di preoccuparsi a configurarne una in quanto, se il sistema si è aperto senza problemi,…il sistema si aprirà senza problemi anche a persone (hacker) o software malintenzionati (malware). Pertanto suggerisco di configurare una password per avviare il desktop di windows ed in questo caso Windows 7.

 

Configurare la Password del proprio profilo in Windows

Dal pulsante start windows-start aprire il pannello di controllo

Pannello di Controllo Gestione Utenti

 

Cliccare su Aggiungi o rimuovi account utente . La presenza dello scudo  Windows Scudo indica che per eseguire questa operazione è necessario essere amministratori del sistema.

 

Pannello di Controllo Gestione Account

 

Dalla figura in alto si notano 2 utenti. Il primo utente denominato Papà, chiamato cosi per pertinenza all’argomento trattato, è stato creato dall’utente che ha installato il sistema operativo o perlomeno quando, acquistando il PC, ha attivato la prima configurazione predisposta dal produttore (Bootstrap). Il Secondo utente denominato Guest viene creato in automatico da Windows ma , da come di può notare dalla figura, questo utente non è attivato, pertanto non è operativo e lasciamolo stare. In futuro affronterò l’argomento in un altro post.

Da questa finestra, inoltre è possibile creare nuovi utenti ed impostare il controllo genitori ma ancora è prematuro.

Notiamo che l’utente Papà ha un ruolo di Amministratore e ciò gli dà il pieno controllo in termini di gestione e configurazione del sistema operativo. Ma l’utente Papà , probabilmente per la fretta di utilizzare il PC o per semplice distrazione , ha omesso di configurare una password sul proprio account e questo rende, sia l’utente che il PC, vulnerabili a rischi e pericoli di ogni genere.

Clicchiamo sull’account Papà

 

Pannello di Controllo Gestione singolo Account

Nella finestra di modifica dell’account troviamo gli strumenti fondamentali per gestire l’account come modificarne il nome, crearne la password, cambiare l’immagine dell’utente a altri strumenti che avremo modo di parlarne in futuro.

A questo punto la prima cosa da fare è creare una password per l’utente Papà  quindi clicchiamo su Crea Password

 

Pannello di Controllo creazione password

La finestra della creazione password avvisa circa le eventuali problematiche che si potrebbero manifestare nel caso l’utente avesse, in passato, applicato la crittografia alle cartelle o ai files e altri avvisi. Ovviamente se non avete fatto nulla di tutto questo non dovete preoccuparvene. Questi avvisi valgono in caso di modifica della password e soprattutto in ambienti aziendali e in azienda il controllo genitori è decisamente vietato se lo si vuole utilizzare per controllare i propri dipendenti. In ogni caso è sempre possibile creare un disco per la reimpostazione della password.

Inserire una password efficace nel primo campo. Per efficace si intende una regola fondamentale : almeno 8 caratteri tra cui Maiuscole minuscole segni e numeri ma…facile da ricordare . Esempio la parola password può diventare P@$$w0rd  facile da memorizzare ma difficile da scoprire.

Confermate nel secondo campo, per confornto, la stessa password , e se volete  potete anche inserire nel campo Suggerimento Password qualcosa che ve la possa ricordare ma questo non è obbligatorio. Se lo fate mi auguro che il suggerimento non sia il “nome del mio cane”  e che la password non sia BraccoBaldo…chi vi conosce e conosce il vostro cane ve la scopre in men che non si dica.

confermiamo cliccando sul pulsante Crea Password e riavviamo il PC. Riavvio non richiesto ma utile per il sistema.

 

WinLogon con Utente

Al riavvio del PC Windows dopo aver processato l’hardware , i Drivers e i servizi per il funzionamento è pronto per permettere all’utente l’accesso ed in questo caso l’unico utente a cui è consentito l’accesso è l’utente Papà.

Fin qui, spero senza grande fatica , abbiamo gettato le basi per utilizzare il controllo genitori di windows e, in più, abbiamo messo in sicurezza , almeno in parte, il nostro PC. E’ chiaro che se Papà comunica a tutti i componenti della famiglia la propria password…tutto il lavoro fin qui risulta del tutto inutile e avrete solo perso tempo. ..e ricordate MAI COMUNICARE LA PASSWORD A NESSUNO!

 

Creare un account per i nostri bambini

 

A questo punto dal pulsante start windows-start aprire il pannello di controllo per aggiungere l’account del nostro bambino, bambina o comunque minore

Pannello di Controllo Gestione Utenti

 

Cliccare su Aggiungi o rimuovi account utente . La presenza dello scudo  Windows Scudo indica che per eseguire questa operazione è necessario essere amministratori del sistema.

Pannello di Controllo Gestione Account protetto da password

 

Da come si può notare l’utente Papà risulta protetto da password e il ruolo che ricopre all’interno del sistema operativo è quello di Amministratore. Al fine di controllare tutti gli altri utenti si raccomanda , a chi detiene il ruolo di amministratore, di creare gli utenti con il ruolo di Utente Standard. Infatti chi ha un account Standard  non può installare programmi e non può modificare nulla all’interno del sistema operativo se non solo le cose che  appartengono al proprio profilo come , Documenti, immagini, musica e tutto ciò che produrrà.

Un altro vantaggio di essere Utenti Standard è quello che, in caso di navigazione in internet, l’account Utente Standard è abbastanza immune dal subire attacchi in quanto non avendo privilegi amministrativi nessun programma anomalo o  maligno può installarsi in automatico non avendo le autorizzazioni di installazioni  o di modifica delle configurazioni del sistema in quanto si troverebbe all’interno di un profilo Standard e quindi limitato.

Clicchiamo su Crea nuovo Account

Pannello di Controllo creazione Utente Standard

La finestra di creazione Utente mostra le tipologie degli utenti che è possibile creare ( in realtà ve ne sono molti di più).

Poichè ci apprestiamo a creare un account che sarà utilizzato da un bambino ( Robertino …ovviamente nome di fantasia) tale account dovrà essere di tipo Standard . Scriviamo il nome e clicchiamo sul pulsante Crea Account 

 

Pannello di Controllo Account Totali

L’Utente Standard Robertino è stato creato e , da come si evince dall’immagine, ha il ruolo di Utente Standard
Clicchiamo sull’utente Standard Robertino per configurarne password ed eventualmente altro

 

Pannello di Controllo Modifica Account Standard

Per le stesse ragioni legate alla sicurezza e con le stesse modalità viste precedentemente, andiamo a creare la password per l’utente standard.

Creata la password per l’utente riavviamo il computer, anche se non richiesto, da poter permettere a Windows di predisporsi alla distribuzione degli Access Token ovvero il gettone d’accesso. Quando un utente accede, con le proprie credenziali, windows rilascia all’utente un gettone di accesso attraverso il quale il sistema riconosce cosa può o non può fare l’utente.

 

 

Desktop di Windows con 2 utenti

 

Riavviato il PC il sistema mostra la schermata con gli utenti autorizzati ad operare su questo sistema operativo. Va ricordato che l’utente Amministratore, in questo caso il Papà, ha il totale controllo del profilo del proprio figlio Robertino. Con le stesse procedure si possono creare tutti gli account per tutti i componenti della famiglia. (consigliato)

 

Configurare il Controllo genitori di Windows

Accediamo con l’account amministrativo, in questo caso Papà inserendo la password ed aspettando che si visualizzi il desktop successivamente dal pulsante start windows-start aprire il pannello di controllo per raggiungere  l’area riguardante gli Account utente e protezione famiglia

 

 

Pannello di Controllo Gestione Utenti

La presenza dello scudo  Windows Scudo indica che per eseguire questa operazione è necessario avere un Account di tipo Amministrator.

Clicchiamo su Imposta Controllo genitori per qualsiasi utente

 

Finestra Controllo Genitori di Windows

La finestra del controllo genitori di windows offre la possibilità di selezionare uno o più utenti per poterne monitorare l’utilizzo del PC.
Anche da qui è possibile creare un utente nel caso in cui ne avessimo la necessità.

In basso alla finestra possiamo notare la presenza dei Controlli aggiuntivi di cui parleremo alla fine dell’articolo dopo aver configurato le operazioni principali.

Nell’esempio specifico immaginiamo che il Papà vuole controllare e monitorare l’utente Robertino che essendo di giovanissima età è giusto fare tutto il possibile per la sua tutela e perchè no anche la sua privacy . Clicchiamo sull’icona raffigurante l’utente Standard Robertino

 

Attivazione controllo genitori

Attivando il Controllo genitori si attivano le impostazioni di Windows che ci permettono di pianificare i controlli che vogliamo adottare.
In questa schermata vediamo che è possibile impostare gli orari di accesso al computer, consentire di giocare ma applicando criteri in base alla classificazione, consentire quali programmi di Windows può utilizzare. Si tenga presente che queste opzioni valgono per il periodo di tempo cui è concesso l’utilizzo all’utente Robertino.

 

Restrizione di Orario

Clicchiamo su Restrizione di Orario per decidere quando l’utente Robertino può utilizzare il PC

controllo genitori Restrizioni di Orario

Le restrizioni di Orario ci permettono di configurare il sistema per decidere quando l’utente Robertino può utilizzare il PC.
In questo caso egli potrà utilizzarlo dal Lunedi al Venerdi dalle ore 18:00 alle 20:00, Mentre il Sabato potrà utilizzarlo dalle 17:00 alle 20:00 e la Domenica dalle 17:00 alle 21:00

 

Giochi in Base alla Classificazione

controllo genitori Restrizioni Giochi

Prima di procedere alle impostazioni della classificazione  dei giochi è necessario indicare se l’utente Robertino può eseguire i giochi.
Nel caso si decida di non far giocare l’utente Robertino in questo caso è sufficiente indicare no e confermare con il pulsante OK.

Ma Robertino potrebbe restarci decisamente male e quindi gli si può permettere di giocare ma a delle precise condizioni, ovviamente sempre nelle fasce orarie permesse nel passaggio precedente e relativo alle restrizioni di orario. A questo punto clicchiamo su Imposta Classificazione dei Giochi

 

controllo genitori Classificazione Giochi 1

La finestra della classificazione dei giochi è composta da 3 principali sezioni.

Nella prima sezione è necessario indicare se vogliamo che Windows consenta di far giocare Robertino consentendo i giochi senza classificazione. In questo caso inutile procedere e confermare con il tasto OK. Ovviamente l’utente correrebbe il rischio di imbattersi in giochi non pertinenti alla sua fascia di età e probabilmente inappropriati.

Nella seconda sezione qualora, saggiamente, si dovesse decidere che windows blocchi i giochi senza classificazione è possibile indicare quale fascia di età è la più appropriata. In questo caso considerando che Robertino abbia 8 anni è consigliabile selezionare 7+ e questi criteri vengono decisi dall’ente Europeo Pan European Game Information ovvero lo stesso ente che stabilisce di apporre le etichette sui giochi e giocattoli.

Prima di parlare della terza sezione scorrere in basso la finestra

 

 

controllo genitori Classificazione Giochi 2

Scorrendo in basso la finestra troviamo la terza sezione per la classificazione dei giochi e, vista l’età del giovane Robertino, si consiglia vivamente di bloccare spuntando le voci  inerenti alle tipologie di scene cui potrebbe trovarsi di fronte l’utente Robertino.
Inutile aggiungere altro. Si conferma con il tasto OK

 

Consentire o Bloccare programmi specifici

Controllo genitori Consentire o bloccare programmi specifici

Da qui è possibile decidere se l’utente Robertino può utilizzare tutti i programmi , ed in questo caso si seleziona Robertino può utilizzare tutti i programmi e confermarlo con il tasto OK. Oppure permettere solo l’utilizzo di determinati programmi e in questo caso si seleziona Robertino può solo utilizzare i programmi consentiti. Dopo una breve scansione Windows elencherà i programmi presenti sul PC e sarà sufficiente selezionare i programmi che potrà utilizzare. Nel caso non trovaste un programma specifico potete cliccare su Sfoglia ed una volta individuato sarà aggiunto alla lista. Fatto il necessario cliccate sul tasto OK

 

Controllo genitori per l’Utente Robertino configurato e Attivato

controllo genitori Modalità attivata per utente

Fino ad ora ci siamo occupati degli aspetti elementari per utilizzare il controllo genitori di Windows e fin qui è stato possibile , oltre che a creare gli utenti e le loro password, attivare quelle opzioni che impediscano di utilizzare all’utente Robertino, ad esempio, l’utilizzo del PC ad una dato orario, controllare le classificazioni dei giochi e poter utilizzare solo determinati programmi.

Vediamo adesso come dotarci di strumenti idonei al monitoraggio di ciò che Robertino ha fatto durante l’utilizzo del PC oppure conoscere i siti che ha visitato, le sue attività online e tanto altro. Vi ricordate , nelle schermate precedenti i controlli aggiuntivi?

Finestra Controllo Genitori di Windows

I controlli aggiuntivi ci permettono di arricchire di funzionalità il controllo genitori di Windows. Come, ad esempio applicare dei filtri Web, avere dei rapporti approfonditi sulle attività di Robertino e tanto altro ancora. Per fare questo utilizzeremo l’aggiunta del controllo aggiuntivo Family Safety.

 

Utilizzare Family Safety

Per prima cosa è necessario installare il software gratuito Windows Live Essentials 2011 dal sito Microsoft ed esattamente su questo link

 

Una volta scelta la lingua  scaricate e attendete la seguente schermata:

Download Windows Live Essential

Cliccate sul pulsante Esegui

 

Windows Live Essential Selezione Programmi

 

Windows Live Essential 2011 è una suite di programmi utili per migliorare la produttività ma poichè a noi interessa, in questo tutorial, un componente aggiuntivo per il controllo genitori possiamo selezionare solamente ciò che ci serve ovvero il Family Safety quindi selezioniamo la voce Seleziona i Programmi da Installare e andiamo avanti.

 

Windows Live Essential Selezione Family Safety

Da questa finestra di installazione deselezioniamo ciò che non è di nostro interesse, ma se vi interessano potete anche lasciarli selezionati, e selezioniamo il programma Family Safety quindi confermiamo con il tasto Installa. Terminata l’installazione dal pulsante start windows-start aprire il pannello di controllo per raggiungere il pannello di controllo ed esattamente l’area riguardante gli Account utente e protezione famiglia e clicchiamo sulla voce Imposta controllo genitori per qualsiasi utente.

 

Controllo Genitori con windows Live Family Safety

Come possiamo notare, a differenza di prima, nella sezione Controlli aggiuntivi si trova, adesso, presente il provider Windows Live Family Safety il quale ci metterà a disposizione una serie di strumenti per il monitoraggio delle attività online condotte dall’utente Robertino.
A questo punto selezioniamo l’utente Robertino e dopo qualche istante ci verrà proposto l’accesso al servizio online gratuito Windows Live Family Safety.

 

 

controllo genitori Accesso a Windows Live Family Safety

Inserite le vostre credenziali di Windows Hotmail o, se non le avete, potete crearle al momento stesso alla voce in basso Iscriviti
fatto questo e ottenuto l’accesso si aprirà una finestra che ci permetterà di selezionare gli utenti da monitorare

 

controllo genitori selezione utente per Windows Live Family Safety

Selezioniamo gli utenti da monitorare quindi clicchiamo su Avanti 

 

controllo genitori associazione utente a Windows Live Family Safety

Per associare il monitoraggio ad un determinato utente è necessario, infine, aggiungere l’utente Robertino nell’elenco, a destra, degli account di Family Safety. Cliccare sul pulsante Salva ed attendere qualche istante.

 

controllo genitori conferma associazione utente a Windows Live Family Safety

La finestra ci mostra un riepilogo delle azioni associate all’utente Robertino , ovviamente modificabili in qualsiasi momento, quindi chiudere la finestra dal pulsante Chiudi.

State tranquilli abbiamo terminato!!!!!!!!!!!

Non ci resta altro che utilizzare gli strumenti di monitoraggio…un ultimo piccolo sacrificio e vedrete che ne sarà valsa la pena.

dal pulsante start windows-start aprire il pannello di controllo per raggiungere  l’area riguardante gli Account utente e protezione famiglia e clicchiamo sulla voce Imposta controllo genitori per qualsiasi utente.

Controllo Genitori con windows Live Family Safety

Clicchiamo sull’account Robertino

 

Windows Live Family Safety

Poichè il monitoraggio per l’utente Robertino avviene online è necessario autenticarsi attraverso il sito di Family Safety.
Va detto, a tranquillità collettiva, che il monitoraggio e l’accesso avvengono in modalità crittografata da come si può notare dall’icona a forma di lucchetto e con il suffisso https che ci garantisce una connessione sicura. Inseriamo le nostre credenziali Microsoft inserite o create precedentemente …et voilà!!

Resoconto Utente Windows Live Family Safety

La nostra piattaforma di monitoraggio è pronta. Da qui è possibile conoscere e vedere tutto ciò che Robertino ha visitato online, la durata, le attività sui social, i giochi online e tanto altro.

 

Riepilogo Attività Web Utente Windows Live Family Safety

Ecco un semplice riepilogo dei siti web visitati dall’utente Robertino. Il monitoraggio , una volta attivato verrà ricevuto periodicamente sulla propria mail. Per disabilitare il Family Safety si possono disattivare i controlli aggiuntivi.

 

Ecco fatto. Finito…giuro!!!

Tengo a precisare che i nomi degli utenti utilizzati in questo tutorial sono di pura fantasia. Utilizzate questi strumenti come monitoraggio esclusivamente a tutela dei minori. Non utilizzate questi strumenti per monitorare persone adulte o dipendenti aziendali. questo comporterebbe una grave violazione della privacy D.lgs 196/2003 .

Buon monitoraggio e buona tutela  per i vostri bambini.!!!!

 

Antonio Parisi

 

 

FacebookTwitterLinkedIn