Site Loader
Antonio Parisi - Informatica e Tecnologia
Sd usb port

Come aumentare la velocità di Windows con una semplice chiavetta USB

Come aumentare la velocità di Windows con una semplice chiavetta USB

Introduzione

Come aumentare la velocità di Windows con una semplice chiavetta USB: Forse non tutti sanno che semplicemente inserendo una memoria USB o una scheda SD  in un computer dotato di sistema operativo Windows c’è la possibilità di utilizzare tale memoria come potenziamento della velocità. Tale funzionalità prende il nome di ReadyBoost . Introdotta con Windows Vista e da allora  presente nelle versioni successive.

ReadyBoost sfrutta la cache (page file) di Windows depositandola sulla memoria removibile in modo tale da disimpegnare l’hard disk e cosi facendo le prestazioni possono migliorare significativamente. Windows sfrutta l’algoritmo della funzionalità SuperFetch per determinare quali file devono far parte della cache e precarica alcuni di questi file attraverso l’utilità ReadyBoost sull’unità flash di tipo USB o SD.

La funzionalità ReadyBoost tuttavia non può essere assimilata alla memoria RAM ma sicuramente è di grande aiuto in presenza di hard disk lenti o particolarmente pieni di file sfruttando la velocità determinata dalla lettura casuale delle memorie flash rispetto alla lettura sequenziale degli hard disk meccanici. E’ possibile utilizzare contemporaneamente fino a 8 unità USB o SD purchè idonee a tale tecnologia. Di solito in alcune confezioni viene indicato il termine ReadyBoost compatibile.

I requisiti di una chiavetta USB o una memoria Flash di tipo SD non sono particolarmente impegnativi, previa compatibilità, tuttavia se l’unità o la porta USB (minimo 2.0) non sono compatibili l’utilità ReadyBosst non sarà disponibile.

Sono sufficienti 256 mb di spazio libero, minimo richiesto, per attivare ReadyBoost. Se l’unità removibile è formattata FAT32 è possibile utilizzare fino a 4 GB mentre se formattata NTFS è possibile utilizzare fino a 32 GB.

Togliendo le unità removibili, configurate per ReadyBoost, Windows reindirizzerà la memoria cache normalmente sull’hard disk . Senza creare disagi.

 

Procedura

1) Aprire le risorse del computer

2) Cliccare con il tasto destro sull’unità USB o SD quindi selezionare la scheda ReadyBoost

3) Una volta determinato se dedicare il dispositivo o parte di esso e indicare in MB la quantità da utilizzare confermre con il tasto OK

4) Fatto!! tutto qui. Il dispositivo adesso funzionerà come supporto per la memoria cache di Windows

5) Visualizzando il contenuto della memoria si nota il file che gestisce la cache

6) Cliccando sul file ReadyBoost con il tasto destro >Proprietà è possibile in qualsiasi momento visualizzare i dettagli

Semplice ed utile!

Antonio Parisi

Condividi:

Post Author: Antonio Parisi

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai sulla tua mail aggiornamenti su tutorial, notizie e tanto altro.

Segui su Facebook