Site Loader
Antonio Parisi - Informatica e Tecnologia
Come recuperare i file attaccati da un ransomware

Come recuperare i file attaccati da un ransomware

Come recuperare i file attaccati da un ransomware

Introduzione

Come recuperare i file attaccati da un ransomware: Quando si viene colpiti da un malware di tipo Ransomware, ovvero la crittografia forzata dei file,  vi sono ben poche speranze di recuperare i propri file se non quella di pagare una forma subdola di riscatto, quasi sempre in bitcoin per via del difficile tracciamento in rete,  attraverso un server  (server command and control).

Una variante di ransomware che ha molto colpito gli utenti di tutto il mondo è denominata CoinVault e, una volta che l’attacco è andato a buon fine, essa si manifesta attraverso una schermata indicando il quantitativo di soldi da pagare e altre informazioni utili per il pagamento del riscatto.

I ricercatori di Kaspersky Lab in collaborazione con la polizia olandese hanno finalmente ottenuto ottimi risultati per aiutare le vittime colpite da questo terribile attacco informatico (malware) ed in particolar modo l’attacco di tipo CoinVault .

Suggerimenti

Oltre a mettere a disposizione un valido tool, scaricabile da questo link, Kaspersky Lab ha pubblicato un ottimo articolo sul proprio blog su come recuperare (quasi) sempre i propri file.
Qualora le istruzioni indicate nell’articolo di Kaspersky Lab non andassero a buon fine si raccomanda di visitare periodicamente il link indicato per scaricare il tool aggiornato  ed attendere che venga messa a disposizione la chiave necessaria al recupero dei file.

Oltre a quanto indicato sopra consiglio un ottimo e valido modo per poter recuperare i file ovvero l’utilizzo delle Copie Shadow in cui spiego dettagliatamente l’utilizzo su questo link.

Si raccomanda di effettuare periodicamente sempre una o più copie di backup dei propri file ed adottare le misure necessarie come l’aggiornamento dell’antivirus, il firewall attivato, non aprire mai gli allegati di una mail se non si conosce il mittente e molta ma molta attenzione.

Maggiori informazioni su questo link 

Antonio Parisi

Condividi:

Post Author: Antonio Parisi

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai sulla tua mail aggiornamenti su tutorial, notizie e tanto altro.

Segui su Facebook